Avviso di liquidazione imposta di registro su sentenze dell’autorità giudiziaria con indicazione dei calcoli e allegazione della sentenza


Cassazione ordinanza n.15895 depositata il 09/06/2021.

Avviso di liquidazione imposta di registro su sentenze dell’autorità giudiziaria con indicazione dei calcoli e allegazione della sentenza
Cassazione ordinanza n.15895 depositata il 09/06/2021.
L’avviso di liquidazione dell’imposta di registro su una sentenza dell’autorità giudiziaria  deve essere idoneo a  consentire la immediata comprensione dei criteri di calcolo per l’individuazione della base imponibile e dell’imposta pretesa. L’agenzia delle Entrate si limita alla mera indicazione degli estremi della  sentenza La Cassazione ha stabilito che l’eventuale allegazione della sentenza potrebbe risultare comunque insufficiente se la complessità delle statuizioni giudiziali non assicuri un’agevole individuazione della base imponibile e dei criteri di calcolo dell’imposta. Pertanto l’avviso di liquidazione deve essere autosufficiente a far ricostruire l’iter logico giuridico alla base della pretesa avanzata in ossequio all’art. 7 della L.212/2000.In tema di imposta di registro, l'avviso di liquidazione emesso ex art. 54, comma 5, del D.P.R. 26 aprile 1986 n. 131 che indichi soltanto la data e il numero della sentenza civile oggetto della registrazione, senza allegarla, è illegittimo, per difetto di motivazione, in quanto l'obbligo di allegazione, previsto dall'art. 7, comma 1, della Legge 27 luglio 2000 n. 212, mira a garantire al contribuente il pieno ed immediato esercizio delle sue facoltà difensive, laddove, in mancanza, egli sarebbe costretto ad una attività di ricerca, che comprimerebbe illegittimamente il termine a sua disposizione per impugnare (Cass., Sez. 5^, 10 agosto 2010, n. 18532; Cass., Sez. 6^-5, 17 giugno 2015, n. 12468; Cass., Sez. 6^-5, 7 dicembre 2017, n. 29402; Cass., Sez. 6^-5, 16 novembre 2018, n. 29491; Cass., Sez. 6^-5, 9 dicembre 2020, n. 28095; Cass., Sez. 6^-5, 16 dicembre 2020, nn. 28800, 28801, 28802, 28803, 28804).Il  giudice tributario ha l’obbligo  di verificare che i dati indicati siano intellegibili e  i valori imponibili, le aliquote e l’imposta facilmente identificabili in relazione alla registrazione della sentenza, che potrebbe riferirsi ad una moltitudine di situazioni economiche.
Napoli,li 10/06/2021
Dott. Giuseppe Marino


STUDIOMARINOongio 10 giugno 2021 - 22:37:25
Commenti:0